Mete Turistiche

10 gennaio 2018 CINQUE MOTIVI PER VISITARE IL MONFERRATO

Il Monferrato è ormai una meta turistica per milioni di turisti, ma quali sono i motivi per visitarla?
Perchè un turista dovrebbe visitare il Monferrato? Cos’ha di speciale questa regione del Piemonte da dover essere visitata almeno una volta nella vita?

Il Monferrato è un territorio che ha molto da dare e i motivi per essere scoperto e visitato sono molteplici. Noi ti forniamo cinque motivi per visitare il Monferrato, che non per niente nel 2014 è diventato patrimonio mondiale dell’Unesco.

 

Per lasciarsi incantare dal paesaggio

Ogni viaggio inizia dagli occhi, da ciò che si può catturare soltanto osservando. Il Monferrato è pura bellezza che attira l’attenzione di chi sa vedere e riconoscere il fascino che un luogo è in grado di emanare. Qui a dominare è la natura: un’area di 300.000 ettari, caratterizzata da un continuo susseguirsi di corsi d’acqua, di dolci colline e di ampie distese di vigneti che incantano in ogni stagione con infinite sfumature di colori, ora freddi ora caldi.

Hai mai osservato l’alba o il tramonto dalle colline monferrine? Male, perché è un vero spettacolo tutto da vivere!

A seconda della stagione, inoltre, il Monferrato offre ai turisti diverse cosa da fare: in primavera e in estate attività sportive outdoor (trekking, nordic walking, tour a cavallo, ciclismo), mentre l’autunno e l’inverno sono le stagioni del gusto: quale migliore occasione per andare alla ricerca di tartufi, funghi, nocciole oppure per partecipare alla vendemmia e alle degustazioni di vini prodotti dalle cantine locali?
 

 

Il paesaggio del Monferrato è quindi una meravigliosa cartolina in grado di suscitare stupore sincero, energia positiva, emozioni primitive e genuine. Ti andrebbe di imprimerla con i tuoi occhi?

 

Per gustare la tipica cucina monferrina

La scoperta di un luogo avviene anche attraverso il gusto e un ottimo motivo per visitare il Monferrato è quello di assaporare la tipica cucina monferrina.

Sapore, profumo, tradizione sono gli elementi principali della cucina del Monferrato, realizzata grazie a una vasta gamma di prodotti locali di qualità.

 

SCOPRI I PRODOTTI TIPICI DEL MONFERRATO

 

La lista dei piatti monferrini è piuttosto vasta e variegata. Partiamo dagli antipasti, citandone solo alcuni: salami crudi o cotti, al naturale o aromatizzati con erbe spontanee (un esempio è il salame delle Valli Tortonesi o la muletta), formaggi di capra (come la Robiola di Roccaverano o la Toma di Capra del Monferrato), fiori di zucchino ripieni, torte salate e frittate a base di erbe aromatiche, vitello tonnato, acciughe sotto sale al verde o la famosa bagna cauda.

Come primi tipici del Monferrato troviamo i risotti alla Casalese, gli agnolotti al plin, un esempio tipico è l’agnolotto alessandrino, i tajarin, il minestrone del contadino, il risotto al tartufo bianco, la polenta con il merluzzo fritto.

Anche per gli amanti della carne c’è un’ampia scelta: zampini, trippe, ceci con la testina, coda di bue al Barbera, insalata di carne cruda della tipica razza bovina piemontese.

I golosi di dolci invece possono gustare la torta nera di mele del Monferrato, i biscotti krumiri di Casale Monferrato, l’amaretto e il lacabòn, tipico dolce artigianale di Alessandria.

Quella del Monferrato è una cucina ricca e semplice allo stesso tempo, che di generazione in generazione ha mantenuto la tradizione e la passione vera per il buon cibo.

Non ti è venuto un certo languorino?

 

Per conoscere i tipici vini monferrini

Quando si pensa al Monferrato è inevitabile associarlo al buon vino. Grazie al clima continentale e alla particolare conformazione del paesaggio, la viticoltura costituisce una grande ricchezza economica per la regione, ma è anche un simbolo connotativo della cultura, della storia e della tradizione monferrina.

Le aziende vinicole e le cantine dislocate in tutto il Monferrato sono tantissime: ognuna di esse organizza visite ai propri vigneti e all’interno della propria struttura, così come degustazioni di vini biologici e attività legate alla vendemmia. Quello che percepirai è un coinvolgimento attivo, la trasmissione di una storia e di una passione lunga generazioni, il naturale desiderio di far conoscere il proprio territorio attraverso i suoi prodotti tipici, cibo e vino in primis.

 

 

Poiché i tipici vini monferrini sono numerosi, anche stavolta ne citiamo solo alcuni, tutti ovviamente DOC e DOCG: Barbera del Monferrato, Barbera d’Asti, Dolcetto d’Acqui, Grignolino d'Asti, Grignolino del Monferrato Casalese, Ruchè di Castagnole Monferrato (i nobili vini rossi); Cortese di Gavi (tipico vino bianco monferrino); Asti spumante, Brachetto d’Acqui, Malvasia di Castelnuovo Don Bosco (spumanti monferrini).

Se il mondo intero conosce i tipici vini monferrini, perchè non dovresti farlo pure tu?

 

Per scoprire i castelli monferrini

Il carattere romantico e suggestivo del Monferrato è merito anche dei suoi castelli (circa una trentina), ognuno con una propria storia e un proprio patrimonio artistico-culturale.

A partire dal Basso Monferrato, troviamo uno dei castelli più belli d’Italia: il Castello di Camino, immerso di un bellissimo parco di alberi secolari che oggi si presenta come B&B, affittacamere di lusso e location per eventi culturali e gastronomici, cerimonie e matrimoni.

Ricco di storia è sicuramente il Castello dei Paleologi di Casale Monferrato, che nel 1352 venne costruito come struttura militare per rafforzare le fortificazioni già esistenti e che a partire dalla metà del ‘500 si trasformò nella dimora della nobile famiglia Gonzaga di Mantova.

Altra fortezza degna di nota è il Castello di Gabiano, in provincia di Alessandria, che dopo una serie di attente ristrutturazioni si caratterizza per la produzione di vini biologici pur mantenendo elementi tradizionali della sua storia, come il labirinto.

Ti piacerebbe dormire in un castello del Monferrato? Scopri il Castello di Razzano!

 

Per gli eventi di Asti e Alessandria

Il Monferrato propone anche un ricco calendario di eventi e manifestazioni culturali, sportive ed enogastronomiche, con lo scopo la promozione e valorizzazione del territorio.

In particolare, Asti e Alessandria sono le principali organizzatrici di eventi nell’arco dell’anno e si pongono come mete turistiche per chi ha voglia di condividere momenti di festa e convivialità con la popolazione locale.

Due esempi degni di nota si svolgono a Moncalvo, in provincia di Asti, rispettivamente nei mesi di ottobre e di dicembre: la Fiera del Tartufo e la Fiera del Bue Grasso

Che ne dici di partecipare a un evento sportivo-culturale-enogastronomico nel terzo weekend di aprile del 2018? Il ROMANIC RACE ti aspetta!

 

E tu perchè visiteresti o hai visitato il Monferrato? Faccelo sapere nei commenti!

 

PER SCOPRIRE I PACCHETTI TURISTICI IN MONFERRATO

Condividi

Commenti (0)
Nessun commento.
Per lasciare un commento devi essere registrato .