Food&Wine

8 dicembre 2018 A NATALE REGALATI UN MONFERRATO AUTENTICO E GUSTOSO

Gamba di Pernice, Oubliè, Gin Agricolo, cioccolato, crema di nocciole, Aleramo e Adelasia e gli Experience Day

Ufficialmente conosciuto come "Imperatrice dalla gamba rossa", il vitigno Gamba di Pernice, deve il suo nome alla forma e al colore rosso vivo del raspo che, prima dell’invaiatura, ricorda proprio le zampe di pernice. Vitigno raro, sopravvissuto tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento all’ondata di fillossera, è stato riportato a nuova vita negli ultimi anni. Pochi i produttori di questo vino e per questo ancora più prezioso. Tra questi eccellente quello proposto dall'Azienda Agricola Fea di Calosso, nella scheda tecnica del vino si segnalano gli aromi orientali che ricordano anche il pepe verde!

Un altro regalo che vogliamo consigliarVi e che sicuramente sarà apprezzato, proprio perchè raro, è l'Oubliè. Un vino ricco di aromi complessi, facili e piacevoli, dal marcato ricordo di tè, dell’albicocca e uva passa, allo sciroppo di pesche, ai fichi secchi e datterri, alla paprika e tamarindo, per finire in una lunga persistenza al gusto di rabarbaro fresco e caramellato e gelée di mela cotogna! Che vino è? Un moscato bianco vendemmiato tra dicembre e gennaio, a seconda delle condizioni climatiche ed atmosferiche, quando la temperatura scende sotto i -5°C. Le uve sono totalmente ghiacciate. La sua classe lo rende intrigante e fantasioso se bevuto accompagnato al cioccolato fondente: l'Azienda produttrice è La Casa in Collina di Canelli. Per salire di gradi, ma per rimanere in un clima di festa e allegria, suggeriamo il Gin Agricolo di Franco Cavallero.  Il Gin artigianale è da tempo uno dei trend in ascesa del mercato italiano. Questo che proponiamo è un frutto della terra piemontese, con un controllo quasi maniacale della filiera di produzione delle botaniche, cercando dove possibile di produrre direttamente sui terreni di proprietà, rispettando i criteri di basso impatto ambientale e massimo rispetto per la natura.

 

In collaborazione con alcune aziende produttrici di piante officinali continua la ricerca e la selezione sul territorio di bacche, spezie e fiori che andranno a sostituire poco per volta quelle botaniche oggi importate. Il Gin Agricolo made in Monferrato è unico anche nei nomi: Eva, Gadan e Blagheur.

Come abbinamento non possiamo che proporre cioccolati e creme, ma anche qui dobbiamo fare un'attenta selezione delle materie prime. La nostra scelta va indubbiamente sulle Praline al Cioccolato di Bodrato, azienda che nasce a Genova nel 1943. In origine è una piccola bottega dalle grandi ambizioni, aperta nel retro della caffetteria di quartiere. Negli anni ’70 il trasferimento in Piemonte, a Capriata d’Orba. La svolta avviene nel 2001 quando il laboratorio Bodrato viene acquisito dai fratelli Bergaglio. Oggi, la produzione si è spostata a Novi Ligure, sono un'azienda affermata e moderna, ma il prodotto rimane quello dell'antica bottega. Infine torniamo ancora una volta a pochi km da Asti dai Fratelli Durando di Portacomaro con un'eccezionale, potremmo dire unica, crema di nocciole NUTurally. Tutta la filiera è interna all'azienda, dalla produzione di nocciole alla tostatura, fino alla lavorazione finale. Qui l'unico consiglio che ci sentiamo di dare è di acquistarne due confezioni in quanto la prima finisce immediatamente!

Concludiamo, sicuri di avervi stuzzicato il palato, con un consiglio per una lettura e un regalo da fare ai vostri amici. In uscita a pochi giorni dal Natale il libro da regalare è la ristampa della novella del Bandello dedicata ad Aleramo e Adelasia ovvero la storia, la favola, la fantasia sulle origini del Monferrato; la pubblicazione è a cura della Casa Editrice Scritturapura con un pensiero allo storico Roberto Maestri prematuramente scomparso. Infine il regalo per gli amici che ancora non conoscono Langhe-Roero e Monferrato: sono gli Experience Day 2019 di Sistema Monferrato, dalla Cerca dell'Oro nel Gorzente ai corsi di cucina, dall'aperitivo in mongolfiera alle passeggiate a cavallo nel Romanico Monferrato.

Informazioni ed approfondienti: info@sistemamonferrato.it

Condividi

Commenti (0)
Nessun commento.
Per lasciare un commento devi essere registrato .