Food&Wine

24 luglio 2019 IL MONFERRATO AUTENTICO DIVENTA MONFERRATO LEMON CHERRY

Luigi Barberis di Identità Golose firma tre nuovi cocktail che raccontano il Monferrato nei locali alla moda

Un Americano ad Ovada, lo Sparkling Acqui e per finire il Monferrato Lemon Cherry: nascono ispirati alle Enoteche Regionali, i tre cocktail dedicati alle loro città, Ovada, Acqui Terme e Casale Monferrato, come omaggio ai nostri vini, ma in una lettura fresca e contemporanea.

Grazie a un progetto in collaborazione tra Alexala, Camera di Commercio di Alessandria, Enoteche Regionali e il Consorzio Sistema Monferrato, questi drink vogliono essere come una nota musicale che compone e accompagna la sinfonia di esperienze legate al Monferrato come parte integrante della cultura e della storia di un territorio, partendo dai suoi vini più tipici, ma nella dimensione di lettura un po’ lifestyle che dà il segno della vitalità e della vocazione di accoglienza di un terroir.

Il loro artefice è Luigi Barberis, noto bartender alessandrino, patron del Caffè degli Artisti di Alessandria e del Caffè dei Mercanti di Acqui Terme. Oggi è bar manager del ristorante Identità Golose Milano e responsabile della carta dei cocktail di alcuni locali, tra cui il Ristorante Lino di Pavia e la Terrazza Arborina a La Morra (CN).

Partendo da tre vini tra i più rappresentativi (Dolcetto, vino simbolo del Piemonte nel 2019, Brachetto d’Acqui DOCG e chiaramente il Grignolino), saranno non solo presenti nella lista degli eventi delle tre enoteche, ma poco a poco proposti ai locali del Monferrato (La Bottega del Grignolino di Portacomaro ha già aderito e presto altri locali dell'Astigiano), per fare sì che divengano parte della offerta integrata e coordinata, elementi vettori di identità di territorio, del suo mood, delle sue sfaccettature, della sua ricchezza di occasioni di fruibilità e scoperta, attraverso i sapori enogastronomici. Anche quelli che uniscono le radici con la tendenza.

Il progetto prevede una drink list in continua evoluzione che via via si arricchirà di nuovi cocktail e firme.

Presto molte novità e il calendario del road show degli eventi che faranno conoscere questi cocktail, da Torino a Milano.

Ecco dunque la drink list Monferrato Autentico:

 

Un Americano ad Ovada
La semplicità fatta a drink. La struttura di un Americano stravolta e ricomposta, ispirato ad un drink simbolo del Futurismo Italiano, la Giostra d’Alcol.
3 cl dolcetto

3 cl campari

5 cl crodino
Direttamente nel tumbler con ghiaccio cristallino, decorare con scorza di limone e fetta di arancia.

 

Sparkling Acqui
Un cocktail Champagne in versione acquese, le bollicine del Brachetto e la dolcezza dello zucchero vengono bilanciate dall’amaro Gamondi, altro simbolo della città “bollente”.

Un drink aristocratico per una città elegante da sempre.
10 cl brachetto d’acqui docg

2 cl gamondi

1 zolletta

2 gocce angostura
Nella coppa champagne prima la zolletta imbevuta con le gocce di angostura, l’amaro e chiudere con il Brachetto.

 

Monferrato Lemon Cherry
Brandy e ciliegie, un classico nel bicchiere.

Alla riscoperta di un distillato italiano per troppo tempo dimenticato destinato a vivere una nuova Golden Age. Un suggerimento: nel Casalese esiste una produzione di Brandy, che prevede 12 anni di invecchiamento
4 cl brandy

3 cl di grignolino

0,5 cl di limone

1,5 cl di ratafià,

2 gocce angostura
Shakerare gli ingredienti e filtrare in un goblet o coppa decorare con scorza di limone.

Condividi

Commenti (0)
Nessun commento.
Per lasciare un commento devi essere registrato .